Gapminder

progetto speciale

 
 
Titolo
  • Hans Rosling creatore di Gapminder presenta l'applicazione
     
video
Informazioni

​​Per aderire al progetto, visionare in anteprima il materiale di Gapminder School e qualsiasi informazioni o indicazione di risorse e materiale didattico.

​​
 
Che cos'è Gapminder
Gapminder è il nome di una fondazione svedese diretta dallo statistico Hans Rosling e che ha, tra gli scopi, quello di promuovere l'impiego di dati statistici nella didattica scolastica.

Tra le iniziative più azzeccate vi è la realizzazione di una applicazione omonima (Gapminder World) che è scaricabile gratuitamente, oppure utilizzabile online, pensata per un impiego in classi e che permette la visualizzazione di dati statistici. Gapminder World possiede un'interfaccia estremamente chiara che ben si presta per essere usata dagli studenti.
Permette di associare parametri statistici di vario tipo delle varie nazioni del mondo e di vedere la loro evoluzione nell'arco del tempo. Si possono ad esempio studiare le relazioni esistenti tra la evoluzione della ricchezza delle nazioni e quella delle emissioni di CO2. Oppure tra mortalità infantile e reddito procapite. Oppure ancora l'evoluzione della produzione mondiale di energie da fonti rinnovabili.

E' uno strumento molto flessibile e accessibile indispensabile per affrontare (o anche solo introdurre) in classe argomenti che riguardano lo sviluppo globale e spiegarli in classe partendo da evidenze numeriche. Ecco perchè il motto di Gapminder è "per una visione del mondo fondata sui fatti" (for a fact-based world view).

La fondazione Gapminder ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali. Il software e il team di persone che lo hanno realizzato è stato acquistato da Google nel 2007. Mentre Hans Rosling nel Settembre 2013 è stato uno degli key-speaker alla conferenza di presentazione del 5° report dell'IPCC (Intergovernamental Panel of Climate Change dell'ONU).
 
Come funziona il progetto
​​Lo scopo principale del progetto è di testare nel corso dell'anno scolastico 2013-14, una nuova unità didattica realizzata dalla Gapminder Foundation, tradotta in italiano dal MUSE e disponibile solo in area web riservata.

L' attività si intitola "Popolazione delle regioni del mondo", si può svolgere in classe senza l'ausilio del computer, anche solo con carta e penna, e sviluppa il tema della crescita demografica mondiale, delle proiezioni fino al 2100 e della distribuzione per aree geografiche.
L'unità didattica, deve essere svolta in classe (servono al massimo due ore di lezione) e viene fornita, agli insegnanti iscritti, completa di tutti i materiali necessari.
Al termine il docente è invitato a fornire una sua opinione in merito all'efficacia didattica della unità, rispondendo (in italiano o in inglese) ad alcune domande pubblicate su un form online.
Il MUSE fornisce anche consulenza didattica, in presenza e/o a distanza, con lo scopo di agevolare il lavoro degli insegnanti partecipanti.​

Il MUSE collabora dal 2012, con la Fondazione Gapminder ed ha tradotto in italiano alcune attività didattiche che usano il software Gapminder World e attualmente pubblicate sul sito del servizio I-CLEEN (vedi link a fondo pagina).
 
Gapminder Day - 7 Febbraio 2014
​Venerdì 7 Febbraio 2014 il MUSE ha ospitato il Gapminder Day. Gli autori svedesi della Gapminder Foundation (Anna Rosling-Ronnlund e Julia Bachelor)  hanno presentato in anteprima “Gapminder School”, il nuovo e potente strumento gratuito rivolto alle scuole e che verrà reso disponibile al pubblico nel corso del 2014. La giornata è stata organizzata insieme alla Fondazione <ahref di Trento. 

Nel corso della giornata sono intervenuti anche il presidente del MUSE Marco Andreatta, Luca De Biase della Fondazione <ahref, Andrea Nelson Mauro e Alessio Cimarelli di Dataninja.it e Maurizio Napolitano della Fondazione Bruno Kessler (Trento).