Organi istituzionali

​​​​​​​​​​​​​​​​

 
 
Stefano Zecchi

[Coming Soon] ​



 
 ​​
 
​​Michele Lanzinger

Il Museo delle Scienze è diretto da Michele Lanzinger, laureato in Scienze geologiche e dottore di ricerca in Scienze antropologiche. Il suo ambito di ricerca si riferisce al popolamento umano delle Alpi nella preistoria, tema sul quale ha svolto ricerche di campagna e sui cui ha pubblicato numerosi articoli scientifici. 
Nominato conservatore della Sezione di Geologia e paleontologia umana del Museo delle Scienze nel 1988, ne è divenuto direttore nel 1992. Da allora ad oggi Lanzinger ha sviluppato un intenso programma di mostre temporanee che ha portato ad un larghissimo incremento del numero dei visitatori del Museo. Ha promosso anche l’azione didattica del Museo, che ora è utilizzato dal 70% della popolazione scolastica trentina (dati 2010).
​ Dal 1997 al 2004 è stato presidente dell’ANMS, Associazione nazionale dei musei scientifici. Dal 2011 è l’unico rappresentante italiano del consiglio di amministrazione di ECSITE, la rete europea dei musei e dei centri della scienza.

 
Laura Velia Strada

Nata a Stanghella , in provincia di Padova, il 14 dicembre 1953

Istruzione: Liceo Scientifico Galileo Galilei – Trento Diploma di maturità scientifica, Università di Sociologia di Trento Laurea in Sociologia ( 110 e lode ), Diploma di Paleografia, Diplomatica ed archivistica, presso l'Archivio di Stato di Bolzano
Conoscenza lingue straniere: inglese e tedesco  

Sono giornalista della RAI dal 1990. 

Dal 2003 sono caporedattrice della Tgr, la testata giornalistica regionale della RAI, radio televisione italiana

 - Dal 2019 sono coautrice della rubrica televisiva " Officina Italia ", rubrica di taglio economico sulle eccellenze del made in Italy

 - Dal 2016 al 2018 sono stata autrice della rubrica di inchieste e approfondimenti della TGR " Il Settimanale " , rotocalco di attualità e cultura , con i contributi delle 21 sedi regionali della RAI 

- Dal 2013 coordino le rubriche monografiche , a diffusione nazionale, realizzate dai centri di produzione RAI di Firenze, Milano e Torino. 

- In particolare collaboro con il Tg scientifico di RAI 3, "Leonardo " , curato dal Centro di produzione di Torino, attraverso l'ideazione e la realizzazione di servizi televisivi. E' il primo esperimento di telegiornale tematico focalizzato unicamente su temi scientifici . E' un'esperienza unica in Europa , che coniuga l'attenzione all'attualità del quotidiano con il rigore della documentazione e dell'approfondimento di tematiche scientifiche, tecnologiche e ambientali.

 - Dal 2013 al 2016 sono stata coautrice della rubrica di RAI 3 "Ambiente Italia". Finalità del programma , la diffusione di tematiche legate alla natura e alla difesa dell'ambiente e del territorio. 

- Sono inoltre coordinatrice del programma " Bellitalia " rubrica di arte e storia e "Petrarca", rotocalco di cultura 

- Nel 2014 ho realizzato, in convenzione RAI – Museo delle Scienze di Trento, dieci filmati scientifici sulle catastrofi naturali e sulla Protezione civile italiana e della Provincia di Trento .I filmati sono utilizzati come materiale didattico del Museo e sono proiettati al pubblico in una sezione dedicata. 

- Collaboro con le rubriche televisive di RAI3 " Est-Ovet " , concernente i rapporti transfrontalieri tra l' Italia e i paesi della penisola balcanica e "Mediterraneo " - coprodotto dalla RAI e France 3 – che si occupa di attualità internazionale, storia e cultura dei paesi mediterranei.

 - Dal 2003 al 2013 , in qualità di caporedattrice, ho diretto il telegiornale regionale del Trentino Alto Adige

 - Sono stata assunta nel 1978 in RAI con concorso pubblico. Da quella data , per dieci anni, in qualità di programmista –regista , ho realizzato trasmissioni radiofoniche - sceneggiati e rubriche culturali - inchieste giornalistiche e documentari televisivi, di carattere storico, artistico e scientifico, curando l'ideazione, la stesura dei testi e la regia. 

- dal 1975 al 1976, ho collaborato con la Biblioteca di Trento nella catalogazione e traduzione di testi antichi. Nel 1979 ho conseguito il diploma di Paleografia, Diplomatica ed Archivistica.

 



 
 ​​
 
Alberto Pacher

Nato nel 1956, Laurea in Sociologia nel 1982, specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo psicoanalitico, iscritto all'Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento dal 1989.

Dal 1980 al 1993 ho lavorato nel settore della prevenzione, cura e riabilitazione degli stati di tossicodipendenza (Associazione Centro Antidroga, Centro Medico e di Assistenza Sociale)

Dal 1990 al 2013 ho ricoperto cariche politico amministrative a livello locale :

1990 – 1993 Consigliere comunale preso il Comune di Trento

Dal 1993 al 1998 Assessore e vicesindaco presso il Comune di Trento

Dal 1999 al 2008 Sindaco del Comune di Trento

Dal 2008 al 2013 Consigliere Regionale e provinciale, dal 2008 al 2012 Assessore e Vicepresidente della Giunta Provinciale di Trento, nel 2013 Presidente della Giunta Provinciale facente funzione e Presidente della Giunta Regionale della Regione Trentino Altpo Adige / Sudtirol

Dal 2013 a tutt'oggi lavoro come Dirigente Psicologo presso l'UO di Psicologia della Azienda per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento, nel 2016 mi è stato conferito  l'incarico dirigenziale di Altà professionalità " Attività di psicologia clinica rivolta alla tutela del minore e della famiglia"

Ho svolto  attività di docenza  presso il Corso di Laurea per Tecnici della riabilitazione psichiatrica (Universià di Verona) e presso la Scuola di Formazione psicoanalitica " Il Ruolo Terapeutico" di Milano.

Nel 2002 sono stato insignito dell'Ordine al Merito di Commendatore della Repubblica Italiana

Dal 2015 sono Presidente, a titolo di volontariato, della Cooperativa SOS Villaggio del Fanciullo di Trento




 
 ​​
 
Il comitato scientifico, organo consultivo del museo, è composto da un minimo di tre persone ad un massimo di cinque, nominate dal Consiglio di Amministrazione del museo, su proposta del Direttore, tra esperti di comprovata preparazione, competenza ed esperienza nell’ambito scientifico di riferimento.
Resta in carica per la durata prevista per il consiglio di amministrazione. Il comitato ha compiti di consulenza tecnico-scientifica, e in particolare:
 
contribuire a definire gli indirizzi generali dell’attività scientifica del museo;
esprimere pareri e valutazioni in merito al programma annuale e pluriennale di attività
nonché a singole iniziative scientifiche o operazioni di scambio culturale.
 
Luigi Boitani 

Università di Roma “La Sapienza”
Esperto nell’ambito della ricerca e della comunicazione scientifica
 
Claudia Dolci

Fondazione Bruno Kessler, Trento
Espert nell’ambito della comunicazione scientifica e dell’educazione
 
Alberto Garlandini

Vice Presidente ICOM International e Past President ICOM Italia
Esperto nell’ambito della museologia e della  gestione del patrimonio culturale
 
Ilaria Pertot

Università di Trento e Fondazione Edmund Mach, S. Michele all’Adige
Esperta nell’ambito della ricerca
 
Dietelmo Pievani
 
Università degli studi di Padova
Esperto nell’ambito della ricerca e della comunicazione scientifica
 
Luigino di Fabio - Presidente

 
Emanuele Bonafini - Revisore

 
Anna Campregher - Revisore