MUSE EduDay 2022

Elettromakers, lotta ai rifiuti e stagni urbani: ecco le nuove proposte del MUSE per la scuola

09/09/2022
Tre linee educative, tante novità e oltre 100 proposte per il mondo della scuola. Sabato 17 settembre il MUSE – Museo delle Scienze presenta le nuove proposte didattiche per l’anno scolastico 2022/2023 in occasione di “EduDay”, la giornata dedicata agli insegnanti. Una full immersion tra corner tematici, visite guidate e interventi di esperte ed esperti per affrontare insieme le sfide dell’educazione. Tra le novità, la nuova membership “Teachers & Educators”, con tanti vantaggi e occasioni di incontro con gli specialisti del museo per aggiornarsi e approfondire argomenti di interesse. 

Ogni anno circa 200 mila studentesse e studenti, di cui il 70% da fuori provincia,partecipano alle attività didattiche proposte dal MUSE – Museo delle Scienze di Trento. Nell’anno scolastico 2021/2022, nonostante i primi mesi di contingentamenti e gite scolastiche sospese, sono stati più di 40.000, Il pubblico scolastico rappresenta il 25% del pubblico totale del museo. Una carica di giovani che - grazie a un carnet di circa 100 proposte - ha trovato nel museo occasioni di educazione informale, esperienze di formazione e crescita in grado di supportare l’apprendimento dei concetti chiave sui quali si fondano i curricula scolastici. Ma non solo. In un momento in cui il pianeta manifesta con sempre maggiore urgenza la necessità di una assunzione di responsabilità da parte di ogni persona, il MUSE è in grado di coinvolgere le giovani generazioni e appassionarle alle questioni più attuali riguardanti la scienza, la natura e il rispetto della biodiversità.    

Proprio al mondo della scuola e degli insegnanti è dedicato “MUSE EduDay”, un’intera giornata – in programma sabato 17 settembre, dalle 10 alle 19 – in cui lo staff dell’Area educativa del MUSE presenterà le nuove proposte didattiche per l’anno scolastico 2022/2023, i progetti più innovativi, le idee su sostenibilità e inclusività. La giornata è l’occasione per dialogare con i docenti, raccogliere pareri e suggerimenti, per continuare a dialogare e confrontarsi sulle nuove sfide in corso. 

"Quest’anno - spiega Katia Danieli, coordinatrice del programma educativo del MUSE – la giornata è dedicata a insegnanti, educatrici ed educatori, ma anche alle loro famiglie e a tutti gli interessati di scienza che potranno visitare il museo e al contempo entrare in contatto con le offerte didattiche e le proposte di formazione".

L’evento
Una full immersion di 9 ore, dalle 10 alle 19, per l’edizione 2022 di “MUSE EduDay”. Sabato 17 settembre corner tematici, visite guidate, approfondimenti tematici e dibattiti animeranno per tutta la giornata i cinque piani del museo.
Si parte alle 10.30 con il primo panel della giornata, dedicato alle scuole nido e dell’infanzia, che illustrerà le proposte educative, sia a distanza che outdoor, per ridurre gli sprechi e imparare dalla natura sin da piccoli. Nel pomeriggio, dalle 16.30 alle 18, incontro plenario in cui si parlerà delle nuove linee educative del museo, dei progetti di accessibilità e inclusione, del ruolo dei docenti nell’attività di rafforzamento dell’educazione museale. L’appuntamento pomeridiano sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Facebook del MUSE. 

Per tutta la giornata, a ciclo continuo, saranno inoltre attivi corner tematici e le/i docenti potranno sperimentare in prima persona le varie proposte messe in campo dal MUSE per il nuovo anno scolastico (iscrizione obbligatoria su Ticketlandia). 

Qui il programma completo 

Le novità per l’anno scolastico 2022/2023
Tante le novità, progettate tenendo conto di tre principali linee educative: Educazione alla sostenibilità e all’ambiente, Educazione alle STEAM e al digitale e Educazione al benessere e alla cura.
Tra le nuove proposte spiccano Elettromakers, attività pensata per giocare con l'energia elettrica in sicurezza e allo stesso tempo riflettere sui bisogni della nostra società; “Rifiuta il rifiuto”, per trovare soluzioni originali per ridurre la produzione di rifiuti; il laboratorio di “Pensiero sistemico”, per identificare le basi della complessità e del “disordine” nelle sfide di oggi; e “Il girotondo del cibo e del paesaggio”, per conoscere il rapporto tra filiere produttive, paesaggio e sostenibilità. Da non perdere le visite accompagnate da esperte ed esperti del MUSE al nuovo “MUSE pond”, il biotopo sul lato ovest del museo e che sarà al centro di diverse attività sulla biodiversità urbana, e le iniziative didattiche legate alle mostre temporanee del museo. Da “Lascaux Experience. La grotta dei racconti perduti”, dedicata alle antiche pitture rupestri di uno dei luoghi più affascinanti al mondo, a “Nella mente del lupo”, esperienza immersiva che avrà al centro la complessa coesistenza fra persone e lupi sulle Alpi.
Non si fermano, inoltre, le collaborazioni a livello nazionale e internazionale con network come “ESERO”, programma dedicato all’esplorazione spaziale, “Urban Nature”, con le attività di Citizen Science, e il “Festival ASviS”, la più grande iniziativa italiana sugli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda2030 dell’ONU. 

Qui il programma completo delle attività 

La nuova membership
“MUSE EduDay” sarà anche l’occasione per presentare la nuova membership “Teachers & Educators”, dedicata a insegnanti di ogni ordine e grado, che si rinnova con nuovi vantaggi: preview alle mostre, corsi di aggiornamento e occasioni di incontro e scambio tra mondo della scuola e professionisti museali.
 
{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}