"Il MUSE al 100%", il Museo delle Scienze torna alla capienza “pre-Covid"

15/10/2021
​“Il MUSE al 100%", il Museo delle Scienze torna alla capienza “pre-Covid” 

Con un inedito video aereo, girato con un drone tra gli animali del Big Void, il Museo delle Scienze di Trento annuncia il ritorno alla capienza "pre-pandemia". Rimane – assieme all’obbligo di Green Pass e mascherina – la prenotazione online, ma l’apertura torna dopo oltre un anno e mezzo al 100%. 

Uno spettacolare volo tra gli animali del Big Void. È con questa panoramica inedita delle sale espositive che il MUSE – Museo delle Scienze festeggia l’apertura al pubblico con capienza massima. Grazie al decreto legge varato i giorni scorsi, che prevede l’apertura di musei e teatri con una capienza del 100% in zona bianca e del 50% in zona gialla, anche il MUSE riapre le sue porte senza più il vincolo del contingentamento degli accessi imposto dalle misure anti-Covid-19. Con l'abolizione, in zona bianca, del distanziamento di 1 metro tra i visitatori, è infatti possibile tornare alle capienze ordinarie. Una decisione assunta dal Governo dopo il parere del Comitato Tecnico Scientifico (CTS) che rimette in moto, dopo la pandemia, i luoghi della cultura. 

"Dopo oltre un anno e mezzo di chiusure e ripartenze a singhiozzo, un altro passo verso la normalità. La riapertura al 100% rappresenta per il mondo dei musei un segnale molto positivo. Nel frattempo abbiamo lavorato per rendere ancora più interessante la visita al MUSE con l’appena inaugurato settore dedicato allo Svilluppo Sostenibile e il Teatro scientifico, un nuovissimo spazio tecnologico di proiezione filmica con la funzione di planetario e di cinema 3d. Invitiamo i nostri visitatori a tornare a vivere la cultura in tutta tranquillità e sicurezza", afferma il direttore del MUSE Michele Lanzinger

Il MUSE ha deciso di mantenere la prenotazione online (qui maggiori info) per evitare assembramenti nell’atrio del Museo, "garantendo l'organizzazione dei flussi per favorire comunque il distanziamento interpersonale in ogni fase con l'eccezione dei nuclei conviventi".
Il MUSE ricorda ai suoi visitatori la necessità del Green Pass per l'accesso. Immutate anche le altre misure di prevenzione, come il controllo della temperatura corporea all’ingresso e l’obbligo di mascherina dentro al museo. Per quanto riguarda i gruppi scolastici e altri gruppi in visita nelle sale è invece consentita l'ammissione dell’intero gruppo/classe. Tornano alle capienze pre-Covid-19 anche gli eventi per il pubblico.

Per il ritorno alla capienza massima, il MUSE ha accompagnato il nuovo video con il claim: “Il MUSE al 100% per tornare insieme in museo (quasi) come prima!”. Il filmato, girato grazie all’ausilio di un drone dal regista Matteo Scotton e dal dronista Fabrizio Botto, è da oggi online sui canali social e web del Museo: https://youtu.be/30qMITK_x_E 

________________
 
Il MUSE d'autunno
Filosofia, sostenibilità, nuove visioni: un autunno di scienza al MUSE e a Palazzo delle Albere 

Mostre, dialoghi scientifici e nuovi spazi espositivi: ecco l’autunno del MUSE. Dopo l’inaugurazione lo scorso 4 ottobre del nuovo Piano del Museo dedicato alla sostenibilità, oltre 400 metri quadrati dove riflettere sulle sfide ambientali in corso (qui maggio info), il 22 ottobre apre nel vicino Palazzo delle Albere “Selvatici e salvifici. Gli animali di Mario Rigoni Stern”A cent’anni dalla nascita dello scrittore cimbro, la nuova mostra targata MUSE e Mart omaggia il mondo animale scaturito dalla sua penna: volpi, cervi, tassi, pernici, aquile, immaginati da 15 artisti che lavorano in campo ambientale. 
Rimanendo in tema, il 5 novembre inaugura al MUSE “Il dilemma dell’altruismo”, un viaggio attraverso pannelli, fotografie e video per scoprire quante e quali specie possono agire per il bene del loro prossimo comportandosi in modi che sembrano in contraddizione con le basi della teoria dell'evoluzione. 
Novembre porta con sé anche la grande mostra “Il viaggio meraviglioso. Il cammino che apre le porte della conoscenza”: il 18 novembre, Giornata Mondiale della Filosofia UNESCO, Palazzo delle Albere apre le sue porte a un viaggio nella storia del pensiero occidentale, dal mito alla nascita della filosofia fino alle frontiere della ricerca scientifica contemporanea. 
Il 10 dicembre, infine, spazio alla mobilità sostenibile con “Più pulita, più veloce, più sicura e per tutti”, esposizione che racconta gli obiettivi e le soluzioni che la Comunità europea si è impegnata a raggiungere entro il 2050.  

 
{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}