Viaggio nell'era glaciale con Ice Age Europe Day

17/09/2020
Vivere per un giorno come i nostri antenati del Paleolitico. La terza edizione di Ice Age Europe Day, la Giornata internazionale dedicata all’era glaciale, propone un’avvincente caccia al tesoro di ambientazione paleolitica. Cinque tappe alla ricerca delle tracce dei cacciatori-raccoglitori che nel Paleolitico, più di 10 mila anni fa, già frequentavano le praterie alpine del Bondone.  

Una giornata per famiglie e bambini tutta dedicata all'era glaciale. Un momento di promozione e condivisione del patrimonio archeologico europeo che supera barriere cronologiche e linguistiche e ben si coniuga alle intenzioni del network europeo Ice Age Europe, al quale in MUSE – Museo delle Scienze aderisce.
Domenica 20 settembre 2020, dalle 10 alle 16, il Giardino Botanico Alpino, sede territoriale del MUSE incastonata nella conca delle Viote del Monte Bondone, sarà lo scenario di una caccia al tesoro di ambientazione paleolitica in occasione della terza edizione di Ice Age Europe Day, la Giornata internazionale dedicata alla divulgazione delle tematiche legate all’era glaciale. 

“Sarà l’occasione – spiega Elisabetta Flor della Sezione Preistoria del MUSE – per scoprire tante curiosità sui nostri antenati paleolitici e il mondo naturale che li circondava: seguendo le tracce degli accampamenti degli antichi cacciatori-raccoglitori che più di 10 mila anni fa già frequentavano le praterie alpine del Bondone (sembra addirittura che prima ancora, anche l’Uomo di Neanderthal, il nostro antenato estintosi circa 40 mila anni fa, fosse passato di qui) si potranno conoscere le loro abitudini, il patrimonio culturale dell’epoca e i tesori dell’archeologia preistorica arrivati fino a noi”.  

La caccia al tesoro, adatta a bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni e alle loro famiglie, si struttura in cinque tappe da raggiungere orientandosi con una mappa e cinque quiz da risolvere per poter vincere un piccolo omaggio. Tanti gli argomenti “preistorici” toccati: dai relitti glaciali, specie rappresentanti della flora artico-alpina arrivate fino a noi durante le glaciazioni quaternarie, ai segreti dell’apicoltura, dalle rivoluzioni agricole ai misteri della palinologia, la scienza che studia i pollini e altri elementi biologici microscopici.

L’evento, che rientra nel calendario di SUMMERTIME, la programmazione estiva del MUSE e delle sue sedi territoriali, è organizzata nell’ambito di Ice Age Europe, il network europeo che collega tra loro 14 tra musei, siti archeologici e centri di ricerca con l’obiettivo comune di divulgare tematiche legate a questo periodo. 

Ice Age Europe Network 
“Conoscere questo patrimonio culturale significa, per prima cosa, promuovere la sua conservazione. Musei, centri di ricerca, siti archeologici, centri visitatori da tutt’Europa costituiscono oggi questa piccola ma vivace rete, che vuole promuovere il patrimonio culturale dell’epoca glaciale (ovvero il “Paleolitico”) attraverso lo scambio di best practice per la gestione degli aspetti divulgativi, educativi e promozionali di ogni ente”, sottolinea Flor. 

Fondato nel 2012 dall’allora direttore del Neaderthal Museum di Mettman (Düsseldorf, Germania), Christian Gerd Weniger, ad oggi il network europeo Ice Age Europe conta tra gli aderenti il Cenieh (Centro Nacional de Investigación sobre la Evolución Humana) di Burgos, in Spagna, uno dei centri principali della ricerca preistorica in Europa, il Prehistomuseum di Flémalle (Liegi, Belgio), uno dei più innovativi centri per la divulgazione della cultura preistorica all’aria aperta, il sito archeologico di Altamira (Santillana del Mar, Cantabria, Spagna), una grotta la cui volta con i meravigliosi buoi dipinti fu definita da Picasso “La Cappella Sistina della Preistoria”. A livello italiano, oltre al MUSE – Museo delle Scienze fa parte del network la Grotta di Fumane (Valpollicella, Verona), importante sito archeologico dove i ricercatori dell’Università di Ferrara, in collaborazione anche con i ricercatori del Museo delle Scienze di Trento, stanno indagando le ultime tracce dell’Uomo di Neandertal prima della sua estinzione e l'arrivo dei primi Homo sapiens in Europa. Per maggiori informazioni www.ice-age-europe.eu.
 
{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}