Ice Age Europe Day 2021

15/09/2021
Selci, relitti glaciali e scavi simulati: 
un tuffo nell'Era Glaciale con l'Ice Age Europe Day 2021 

Domenica 19 settembre 2021 | 10 - 16
Giardino Botanico Alpino, Viote del Monte Bondone  

(tg) Far rivivere uno spaccato della vita dei nostri antenati preistorici: questa l’idea di Ice Age Europe Day, l'evento dedicato all'era glaciale che domenica 19 settembre 2021 animerà il Giardino Botanico Alpino delle Viote, sede montana del MUSE, con passeggiate, scavi simulati e laboratori paleolitici. 

La conca delle Viote, sul Monte Bondone, era frequentata già migliaia di anni fa, in epoca glaciale, da popolazioni di cacciatori-raccoglitori che si addentravano nella zona alpina durante i periodi dal clima più mite. Attorno alla torbiera, a 1.570 metri di quota, sono infatti state trovate tracce degli accampamenti; lungo i crinali che portano verso le Tre Cime sono stati recuperati numerosi reperti ceramici e in selce scheggiata. Una location dal fascino antico che domenica 19 settembre 2021, dalle 10 alle 16, accoglierà la quarta edizione di "Ice Age Europe 2021", la giornata internazionale dedicata alla divulgazione sulle tematiche legate all’era glaciale. L'iniziativa è promossa da musei, siti archeologici e centri di ricerca di tutta Europa, che condividono l’adesione al network Ice Age.
L'edizione trentina proporrà, a partire dalle 10, un percorso a tappe che porterà i visitatori a esplorare i 10 ettari del Giardino Botanico Alpino, uno dei più antichi e grandi delle Alpi, e a scoprire tante curiosità sui nostri antenati paleolitici e il mondo naturale che li circondava. Tra le novità di quest'anno, uno scavo simulato tutto nuovo: l'occasione per vestire i panni di un archeologo e andare a caccia di antichi tesori. 

"Cosa mangiavano i cacciatori paleolitici e i primi coltivatori? Dove vivevano e come? Da dove arrivavano? A queste e altre domande - spiega Elisabetta Flor, responsabile della Sezione Preistoria del MUSE - cercheremo di trovare una risposta, imparando a leggere le informazioni suggerite dal paesaggio per ricercare i segni lasciati dalle antiche genti che – oltre 10 mila anni fa – frequentavano le praterie alpine del Bondone".  

---

IL PROGRAMMA
Una domenica all’insegna del divertimento alla scoperta dei nostri antenati paleolitici e del loro ambiente naturale. Attività a orario continuato (dalle 10 alle 16). Ultimo ingresso per partecipare all’evento ore 15.30. 

TAPPA 1: Relitti glaciali. Quello che le piante raccontano
TAPPA 2: Come nasce una torbiera? Non tutto era come sembra
TAPPA 3: Trova la Regina! Piccoli apicoltori crescono
TAPPA 4: Agricoltura, la prima rivoluzione. Quando e perché è finito il mondo dei cacciatori-raccoglitori?
TAPPA 5: L’enigma del lago. Risolvilo con la scienza! 

---

Per info 0461.270311 oppure infomuse@muse.it

L'ingresso al Giardino Botanico Apino è a pagamento, tutte le attività gratuite.
Non serve la prenotazione. 
Ricola è Main Sponsor del Giardino Botanico Alpino. 
Si ringrazia Nerobutto.
__________________

Ice Age Europe Network

Fondato nel 2012, il network europeo Ice Age Europe conta ad oggi l’adesione di musei, centri di ricerca, siti archeologici e centri visitatori da tutt’Europa. La Rete si propone di promuovere il patrimonio culturale dell’epoca glaciale (ovvero il “Paleolitico”) attraverso lo scambio di best practice per la gestione degli aspetti divulgativi, educativi e promozionali di ogni ente. Fra gli aderenti conta il Neanderthal Museum di Mettmann (Germania), il museo che ospita il primo fossile di Uomo di Neanderthal mai ritrovato, il Parco archeologico di Foz Coa (Portogallo), uno dei più grandi parchi di iscrizioni rupestri all’aria aperta, il sito archeologico di Altamira (Santillana del Mar, Cantabria, Spagna), una grotta la cui volta con i meravigliosi buoi dipinti fu definita da Picasso “La Cappella Sistina della Preistoria”. A livello italiano, oltre al MUSE – Museo delle Scienze fa parte del network la Grotta di Fumane (Valpollicella, Verona), importante sito archeologico dove i ricercatori dell’Università di Ferrara, in collaborazione anche con i ricercatori del Museo delle Scienze di Trento, stanno indagando le ultime tracce dell’Uomo di Neandertal prima della sua estinzione e l'arrivo dei primi Homo sapiens in Europa. Per maggiori informazioni www.ice-age-europe.eu.

 
{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}