Cuffie wireless, eco-localizzatori e appuntamenti al buio

a “MUSE fuori orario" un viaggio in tutti i sensi tra piante, insolite magliette e canti di balene

01/08/2022
​Immergersi nel mondo sottomarino di una balenottera, ascoltare i racconti delle piante al chiaro di luna o annusare delle magliette per collaudare il proprio olfatto e riflettere sul perché le persone "a pelle" si piacciono o no. Sono solo alcune delle insolite esperienze che "MUSE fuori orario" propone per giovedì 4 agosto, dalle 21 a mezzanotte. Il terzo appuntamento della rassegna è dedicato all’esplorazione della natura e della scienza attraverso guide d’eccezione altamente specializzate: i nostri sensi.   

Una serata per esplorare il museo come non l’avete mai visto, udito, odorato, gustato e toccato prima. Dopo l’appuntamento dello scorso 21 luglio dedicato al cibo sostenibile, con l'assaggio di insetti, cactus e alghe, giovedì 4 agosto a partire dalle 21 “MUSE fuori orario” animerà i cinque piani del MUSE, ma anche gli orti e il nuovo biotopo, con una serie di attività fuori dall’ordinario: visite in notturna con lanterne e cuffie wireless, particolari esperimenti olfattivi ed esperienze multisensoriali per vestire i panni di animali e piante e assumere così altri punti di vista.  
Tra le attività più curiose, quelle dedicate all’esplorazione notturna degli spazi verdi del museo: la serra tropicale, gli orti e il nuovo biotopo. Al buio con lanterne e cuffie wireless, accompagnati dagli esperti del MUSE e dalla compagnia Miscele d’Aria Factory, si andrà alla scoperta dei suoni della natura e degli animali che popolano questi ambienti. Tre i turni disponibili, alle 21.30, 22.15 e 23, da prenotare il giorno stesso presso l’infopoint del museo. Alle 22 e alle 23, invece, negli orti del MUSE, il giornalista ed esperto di botanica Fabio Marzano, autore del recente libro “I racconti delle piante”, accompagnerà i partecipanti in un viaggio attraverso le storie più incredibili del mondo vegetale.  
Tornando in museo, grazie a “In-canto sotto il mare”, un’installazione di suoni e luci che attraversa il Big Void, sarà possibile rivivere il mondo liquido della balenottera e di altre creature marine. Con “Don’t sBat” si potrà invece “vedere con l’udito”, proprio come fanno i pipistrelli: in un’area attrezzata e con uno speciale dispositivo sonoro di eco-localizzazione si attraverserà il buio senza andare a sbattere; con “Il mondo in termovisione” si potranno sperimentare, con l’ausilio di una termocamera, le tecniche di caccia dei serpenti, capaci di sentire il calore di una preda a metri di distanza; mentre con “Mi fa un po' senso!” si cercherà di capire come ragni e altre creature sembrino nate per mettere in allarme i nostri sensi e tutto il nostro corpo.  Tra le proposte più stravaganti, l’esperimento scientifico “Travolti da un’insolita maglietta nel notturno MUSE d’agosto”, test in cui verrà testato il proprio olfatto in quella che per tutti gli animali è la prova delle prove: individuare il partner ideale. Annusando delle magliette indossate per nove notti da alcuni volontari e volontarie, si parlerà di geni, epigenetica, dei meccanismi di attrazione sessuale e sul perché le persone "a pelle" si piacciono o no.  Spazio anche al gusto, da quelli più intensi come il piccante di montagna a quelli solo apparentemente più incolori, come l’acqua: in compagnia di un idrosommelier si farà una degustazione di acque provenienti da diverse aree geografiche e geologiche del Trentino. A cura di Peperoncino Trentino, Fondazione Edmund Mach e Università di Trento, 
Infine, sulla terrazza del museo, occhi al telescopio per entrare in contatto con il primo quarto di Luna crescente, Marte a oriente e le Pleiadi allo zenith, e toccare il cielo con un dito.   

Tutti gli appuntamenti di “MUSE fuori orario” sono preceduti – dalle 18 alle 21 - da "Drink'n'think", aperitivi informali al MUSE Cafè tra musica, video e dialoghi sulla sostenibilità.      

***

PROSSIMI APPUNTAMENTI DI “MUSE FUORI ORARIO”  

Giovedì 18 agosto: Performing Lascaux  
La Grotta di Lascaux, 20mila anni fa, era uno spazio dove avvenivano riti, cerimonie o momenti sociali, un luogo dove si vivevano emozioni nuove e profonde. Per una notte, il museo si trasforma in una grande grotta moderna, dove tutto è possibile. Tra musica, teatro, danza, arte, colori e tecnologia ti sentirai come proprio come i nostri antenati e antenate preistorici.  
Direzione artistica Alessio Kogoj  

Giovedì 1 settembre: 
Fate il vostro gioco! 
Da Escape room a tema sostenibilità al più tradizionale gioco degli scacchi in versione gigante, fino ai giochi di ruolo e a quelli in scatola. Una serata per chi ama fare e discutere di scienza giocando. Mettiti alla prova, accetta la sfida. 
In collaborazione con Escape4change, associazione Volkan – Tana dei Goblin e ASDPS Unione Scacchistica Trentina. 
 
{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}