2050: come ci arriviamo?

Mostra temporanea fino al 26 giugno

02/01/2022
La mostra “2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti” affronta le sfide e le scelte connesse alla cosiddetta transizione ecologica con un grande obiettivo: arrivare al 2050 con una mobilità ad emissioni zero.
La mobilità e il trasporto sono questioni che riguardano tutti ma non sono senza costi per la società e l’ambiente. La mostra si propone di illustrare gli obiettivi che la Comunità europea si è impegnata a raggiungere entro il 2050 con uno sguardo alle vicende del trasporto transfrontaliero nella storia e alla sua proiezione verso questi obiettivi futuri di mobilità che ricomprenderanno anche la dimensione urbana e interurbana. Infine si potranno apprezzare le opportunità che una mobilità sostenibile può offrire per la qualità della vita, per il contrasto al cambio climatico e come fattore di coesione sociale e territoriale.
 

Per le scuole l'attività "2050: come ci arriviamo?", attività nelle gallerie della mostra seguita da un momento laboratoriale “Possibili futuri”, esempio di quella che viene definita finzione speculativa, una disciplina che si occupa non tanto di risolvere problemi ma creare narrazioni di possibili realtà future che ci aiutino a interrogarci sul nostro presente, stimolando in modo costruttivo e creativo l’immaginazione della classe verso gli scenari di mobilità al 2050. 


Giovedì 24 febbraio appuntamento di formazione e aggiornamento per docenti 

2050: come ci arriviamo?
Incontro di presentazione della mostra temporanea “2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti”, al MUSE, fino al 26 giugno. Mostra che affronta le sfide e le scelte connesse alla cosiddetta transizione ecologica con un grande obiettivo: arrivare al 2050 con una mobilità ad emissioni zero. L'appuntamento prevedere l'approfondimento degli aspetti didattici della mostra con visita guidata momento laboratoriale.

Relatori: Alessandro de Bertolini, Antonio Furlanetto, David Tombolato

Incontro in presenza presso il MUSE-Museo delle Scienze in orario 16.30-18.30.


 
Condividi