Il MUSE facile da leggere

La nuova guida del museo in Easy to read

02/12/2020
​In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, MUSE e Anffas Trentino Onlus presentano "MUSE facile da leggere", la nuova guida certificata in linguaggio Easy to read che racconta le sale e i piani del museo immaginato da Renzo Piano attraverso contenuti accessibili a tutti. 

Si chiama "MUSE facile da leggere". Ed è la nuova guida, realizzata da MUSE e Anffas Trentino Onlus, per rendere il museo ancora più inclusivo, accessibili e partecipato. 
Giovedì 3 dicembre 2020, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, la nuova "mappa" del museo, scritta in linguaggio Easy to read, cioè Facile da Leggere, sarà a disposizione di tutti i visitatori e distribuita non appena le porte del museo potranno aprire di nuovo al pubblico.

La guida è frutto di oltre un anno di lavoro della Sezione Audience Development del MUSE e della locale sezione dell'Anffas. Un percorso di grande condivisione che parte da lontano e che ha visto staff del museo e ragazzi con disabilità lavorare fianco a fianco per un progetto che va oltre ogni barriera.
Il valore aggiunto dell'iniziativa, realizzata grazie al Fondo di beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo, sta nel coinvolgimento diretto delle ragazze e dei ragazzi di Anffas Trentino e dei loro educatori, che - dopo aver visitato attentamente i piani e le sale del museo - hanno potuto redigere il testo della guida, studiare i reperti più curiosi, discutere i testi già esistenti e rendere i contenuti accessibili a tutti. Il testo è stato poi approvato, per i contenuti scientifici, dai mediatori culturali del MUSE e revisionato da un gruppo di lettura specializzato di Anffas per ottenere la certificazione e il logo ufficiali ETR – Easy to read.

L'Easy to read, promosso a livello europeo da "Inclusion Europe" (Associazione europea di persone con disabilità intellettiva e le loro famiglie) e in Italia soprattutto da Anffas, è un linguaggio semplificato, che tutti, ma proprio tutti, possiamo leggere e capire. Costruito secondo una modello che predilige le frasi brevi con gli accapo frequenti e che spiega ogni parola difficile, aiuta infatti le persone con disabilità intellettiva, ma non solo, a leggere e capire informazioni che, senza un'intermediazione, possono rappresentare uno scoglio difficile da superare. 

La nuova guida "MUSE facile da leggere" si inserisce nel quadro multiforme di azioni mirate a rendere il museo sempre più inclusivo, accessibile e partecipato. Un obiettivo, quello di valorizzare la cultura dell'accoglienza e dell'accessibilità, che il MUSE, fin dalla sua genesi, ha concretizzato non solo attraverso scelte architettoniche, ma con varie iniziative e progetti di inclusione sociale e divulgazione scientifica for all, per tutti. Dalle Visite in Tandem, nelle quali persone con disabilità conducono il pubblico alla scoperta del museo e dei suoi contenuti insieme alle guide scientifiche del museo , alla sezione Open MUSE, nata durante il lockdown della scorsa primavera, che mette a disposizione contenuti video tradotti in LIS per le persone sorde e altre risorse culturali fruibili dal pubblico delle persone cieche e ipovedenti. Dall'evento "Al MUSE si sta bene" per la Giornata internazionale delle persone con disabilità alle tante iniziative che coinvolgono, sin dalle fasi di progettazione, i tanti pubblici del museo (infanti, famiglie, teenager, anziani e persone con bisogni speciali…) al fine di sostenere la piena inclusione in ogni ambito della vita.

Si ringrazia il Fondo di beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo e tutti coloro che hanno voluto devolvere il proprio 5x1000 per questo progetto.

 
 
Condividi