Catalogo e patrimonio

 
 
 
Pagina di un vecchio catalogo della biblioteca
Il catalogo
È possibile consultare la parte catalogata elettronicamente (75% circa) del patrimonio della biblioteca nel Catalogo Bibliografico Trentino.


All'interno del CBT i nostri documenti sono contrassegnati dalla sigla TN_MTSN.

ATTENZIONE

Per consultare i nostri periodici (segnature CBT che iniziano con n-P. e n-SP.) telefonateci prima al n. 0461 270350 o mandateci una richiesta via mail (biblioteca@muse.it) specificando titoli e annate. Le riviste sono in un magazzino a Trento Nord, vi avvisiamo appena portati in Sede i volumi richiesti.

Il materiale è disponibile per la consultazione e una buona parte è anche prestabile (per sapere se un libro è prestabile dovete chiedercelo direttamente). Il prestito dura 20 giorni (prorogabili se necessario). Per il primo prestito serve un documento di riconoscimento. Anche i minorenni possono accedere al prestito, previa presentazione di un modulo firmato da un genitore.

​​
 
Copertina della rivista "Studi Trentini" del 1926
Il patrimonio
La biblioteca possiede oltre 77.000 documenti: in larga parte libri ed opuscoli, ma anche videocassette, CD-ROM, DVD, carte topografiche geografiche e tematiche. Possediamo anche più di 1500 periodici.

La maggior parte del materiale riguarda principalmente la nostra regione e l'arco alpino, ed è diviso in quattro grandi sezioni:

  • la sezione biologico-entomologica
  • la sezione botanica
  • la sezione geologico-paleontologica
  • un'importante sezione di testi di antropologia e paletnologia

Nel tempo si sono sviluppati anche alcuni piccoli fondi peculiari e attinenti ai settori di ricerca del nostro Museo:

  • una sezione di micologia, che comprende l'intera biblioteca dell'abate Bresadola;
  • la Sezione protezionismo, in cui sono raccolti i libri su temi relativi alla tutela dell'ambiente e ai parchi naturali fin dai primi dibattiti italiani degli anni ‘50 e ‘60;
  • una sezione di museologia. con opere relative ad ogni tipo di istituto ed ente di ricerca scientifica;
  • la sezione Biografie con numerosi opuscoli ed articoli di biografie su quasi tutti gli studiosi che hanno avuto un posto nella storia della scienza locale;
  • la sezione di speleologia, forse una delle più complete, in Italia, sui fenomeni carsici;
  • una piccola sezione di libri antichi dedicata alle scienze naturali con particolare riguardo ai contributi locali del '700 e '800 e comprendente anche 10 cinquecentine e 15 opere del '600;
  • una sezione di Scienze legata alla divulgazione degli sviluppi scientifici più recenti.

Alcune donazioni pervenute nel corso degli anni sono andate a costituire dei fondi in senso proprio:

  • Fondo Trener, riguardante soprattutto la geografia fisica, la climatologia e la climatoterapia;
  • Fondo Venzo, con molto materiale di geologia generale e applicata;
  • Fondo Leonardi, ricca collezione di documentazione paleontologica;
  • Fondo Marchesoni, sull’idrobiologia e le scienze naturali;
  • Fondo Da Trieste, ricco di materiale botanico, naturalistico e geografico.

I periodici della nostra biblioteca sono tutti catalogati nel CBT e moltissimi provengono dagli scambi internazionali delle tre riviste pubblicate dal Museo. La maggior parte riguardano la paletnologia, frutto delle ricerche di preistoria alpina condotte negli anni dal Museo, e spesso assieme ai più grossi istituti specialistici europei; le scienze naturali, molte volte con scambi avviati già nei primi decenni del Novecento; la vita dei musei e la loro attività, nonché la museologia.
I periodici in abbonamento sono una sessantina. Si tratta di riviste di larga divulgazione scientifica particolarmente richieste dall'utenza (Airone, Nature, Science, Le scienze, L'universo, Gardenia, Darwin, ecc.) oltre che un certo numero di riviste specializzate.