DinoMiti

Rettili fossili delle Dolomiti

​Fino a trenta anni fa, nessun paleontologo avrebbe mai pensato di poter trovare tracce della presenza di dinosauri nell'area dolomitica e le conoscenze acquisite sino ad allora sulla geologia delle Alpi meridionali raccontavano di ambienti del tutto inadatti a ospitare i grandi e “temibili rettili”. Oggi, sappiamo invece che un’incredibile varietà di rettili terrestri, volanti e marini popolarono, per milioni di anni, le nostre terre e i nostri mari.

Nelle rocce che costituiscono l'ossatura delle Dolomiti sono state infatti scoperte le più antiche orme di anfibi delle Alpi, le più lunghe camminate di dinosauri di tutta Europa e i più antichi rettili volanti del mondo. Questi ritrovamenti, assieme a numerosi resti di piante fossili, molluschi, coralli e altri spettacolari organismi marini hanno consentito la ricostruzione dettagliata degli ambienti di vita e dell’evoluzione del clima negli ultimi 300 milioni di anni, contribuendo a rendere le Dolomiti un'area chiave per la comprensione dell’evoluzione della vita sulla Terra.