La fine del Paleolitico

​L’evoluzione del popolamento umano alla fine del Paleolitico in risposta ai cambiamenti climatico-vegetazionali dell’area alpina

Le modificazioni climatico-ambientali che caratterizzano in Europa la fase del Tardoglaciale (da 19.000 a 11.600 anni dal presente; fase che corrisponde al ritiro progressivo dei ghiacciai dalle vallate alpine a conclusione dell’ultima grande glaciazione) ebbero un certo impatto sulle comunità di cacciatori paleolitici dell’Italia nord-orientale, inducendo alcune modificazioni nelle strategie insediative di questi gruppi umani.

Da anni la Sezione di Preistoria del MUSE si occupa della ricostruzione di queste trasformazioni che interessano innanzitutto il comportamento tecnologico ed economico di questi gruppi umani ma hanno ripercussioni anche sulle modalità di espressione artistico-simbolica.

Recentemente, le ind
agini sul campo si sono concentrate su un sito archeologico situato sui Monti Lessini e datato a circa 12.000 anni fa, Riparo Cornafessa (Ala, TN).
Tale contesto, eccezionale per lo stato di conservazione e le potenzialità informative, porterà all’ottenimento di dati inediti, contribuendo al dibattito in corso su queste problematiche.
L’elevato grado di conservazione dei materiali faunistici qualifica infatti questo sito come uno dei pochi contesti in grado di fornire indicazioni precise sulle pratiche venatorie e sulle dinamiche di processamento delle risorse animali nel Paleolitico finale.


Pubblicazioni più recenti:
Fiore I., Gala M., Dalmeri G., Duches R., Tagliacozzo A. (2021). Bird exploitation from the epigravettian site of Riparo Dalmeri (Trento, Italy). Quaternary International. https://doi.org/10.1016/j.quaint.2020.11.026

Duches R., Nannini N., Fontana A., Boschin F., Crezzini J., Bernardini F, Tuniz C., Dalmeri G. (2019). Archaeological bone injuries by lithic backed projectiles: new evidence on bear hunting from the Late Epigravettian site of Cornafessa rock shelter (Italy), Archaeological and Anthropological Sciences, Volume 11, Issue 5, pp 2249–2270 DOI: https://doi.org/10.1007/s12520-018-0674-y (First Online 10 July 2018)

Duches R., Peresani M., Pasetti P. (2018). Success of a flexible behavior. Considerations on the manufacture of Late Epigravettian lithic projectile implements according to experimental tests, Archaeological and Anthropological Sciences 10(7), 1617-1643, DOI: 10.1007/s12520-017-0473-x (First Online 20 March 2017)

Collaborazioni:
Il progetto di ricerca riguardante Riparo Cornafessa è coordinato dal MUSE (Dott.ssa Rossella Duches) e vede la partecipazione di diversi istituti di ricerca tra cui: 
il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento; il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara; il Multidisciplinary Laboratory - The “Abdus Salam” International Centre for Theoretical Physics; il Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell'Ambiente, UR Preistoria e Antropologia dell’Università di Siena; il Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo Facciali dell’Università La Sapienza di Roma.
Importante è anche il supporto del Comune di Ala con il quale è stata ratificata una convenzione triennale riguardante la valorizzazione delle ricerche in corso a Riparo Cornafessa.