Storie preistoriche - ogni sabato al MUSE

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
Un mese intero dedicato alla Preistoria, grazie a una serie di attività per  bambini e famiglie che condurranno i visitatori fin nel nostro più antico passato attraverso la narrazione e il gioco.
Quattro racconti - ambientati nei siti preistorici di Colbricon, palafitte del lago di Ledro, Riparo Dalmeri e Riparo Gaban - permetteranno di riscoprire la preistoria alpina e in particolare gli eccezionali ritrovamenti archeologici trentini, portati alla luce grazie alle ricerche del MUSE e dell'Università di Trento. Ogni sabato i bambini "sperimenteranno" la Preistoria attraverso un laboratorio tematico.
L'inaugurazione del ciclo sarà affidata il 4 aprile, a Puppet (Prehi)Stories, uno spettacolo di pupazzi su nero con i burattini di Luciano Gottardi, accompagnato da un laboratorio di disegno preistorico.

GLI APPUNTAMENTI 
  • Sabato 4 aprile - inaugurazione
ore 15.30, 16.30 e 17.30
Puppet (Prehi)Stories, Uno spettacolo di pupazzi su nero. A cura di Luciano Gottardi. Laboratorio "Disegno preistorico". Erica Patauner, illustratrice dei libretti "Storie PreiStoriche", propone un laboratorio di "disegno preistorico" rivolto ai bambini, per immaginare e disegnare i loro antenati preistorici: cacciatori, pescatori, pastori e agricoltori che prenderanno forma e andranno a popolare gli accampamenti mesolitici sulle vette trentine e le palafitte del lago di Ledro. Il laboratorio non prevede iscrizioni e potrà essere frequentato liberamente dalle ore 15.00

  • Sabato 11 aprile 
ore 14.30, 15.30, 16.30 e 17.30
Shinta e il lupo. La storia si svolge tra i laghetti del Colbricon (Lagorai) durante il Mesolitico, circa 11.000 anni fa. È estate e i cacciatori sono accampati con le loro famiglie sulle rive dei laghetti per seguire i branchi di animali al pascolo. Il piccolo Shinta fa amicizia con un cucciolo di lupo rimasto orfano. Riuscirà a difenderlo dai cacciatori e a farlo accettare come nuovo membro del clan?

ore 15.00 – 19.00
Laboratorio - Il sacchetto del cacciatore. Ogni cacciatore preistorico portava con sé un oggetto prezioso, esotico e misterioso, custodito in un sacchetto per proteggerlo, che lo aiutava nel propiziare una caccia fruttuosa e il ritorno a casa sano e salvo… costruisci anche tu il tuo sacchetto personale, conterrà un prezioso porta fortuna!

  • Sabato 18 aprile 
ore 14.30, 15.30, 16.30 e 17.30
La magia del flauto. La storia è ambientata nel sito archeologico di Riparo Gaban (Martignano, TN) all'inizio del Neolitico, circa 7.000 anni fa. Mentre gioca nel bosco, Lin incontra un ragazzino che suona il flauto e lo porta con sé al villaggio. Intaro indossa strani vestiti, beve il latte degli animali e può far spuntare i fiori al suono del suo flauto: o almeno questo è quanto crede Lin, che ancora non conosce l'agricoltura e l'allevamento... 

ore 15.00 – 19.00
Laboratorio di Tessitura preistorica. Crea il tuo braccialetto attraverso la tessitura a telaio. Un'esperienza unica per provare il lavoro delle sarte preistoriche!

  • Sabato 25 aprile  
ore 14.30, 15.30, 16.30 e 17.30
La prova di Keira. Ci troviamo sulle rive del lago di Ledro, nell'Età del Bronzo circa 4.000 anni fa.Keira è un'ottima nuotatrice e si diverte a tuffarsi tra le palafitte in cerca di tesori dimenticati. Un giorno, affondato nella melma del fondale trova un pugnale di bronzo. Che sia abbastanza prezioso da procurarle un posto nella banda di Gart, il capo dei ragazzi del villaggio?  

ore 15.00 – 19.00
Laboratorio di Collane preistoriche. Conchiglie provenienti da mari lontani, perline di legno, ambra e osso, inserti in pelle sono solo alcuni dei materiali che i nostri antenati preistorici utilizzavano per creare ricchi ornamenti… prova a costruire tu stesso una collana con gli stessi materiali… libera la fantasia!  Il progetto Storie PreiStoriche è sostenuto dalla Fondazione Caritro.

Le "Storie PreiStoriche" sono edite dal MUSE sotto forma di 4 libretti illustrati grazie ai disegni di Erica Patauner.
 
 
Condividi
 
 
 
AttivitàEvento
Dove
Quando
Dal 4 aprile 2015
Al 25 aprile 2015
Orari
Sabato pomeriggio
Per chi
Famiglia
Tutti
Bambini 0-10
Biglietto
Ingresso libero