MeLa dici la tua idea di Trentino

Un delizioso “do ut des” con l'artista Flavio Marzadro

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
Un progetto partecipativo, di arte pubblica, in cui Flavio Marzadro invita tutti i visitatori del MUSE a rispondere alla domanda: “Qual è il tuo Trentino?”
Qual immagine si forma nella mente di una persona nel momento in cui si parla del Trentino? Come può essere definito il sentimento pubblico di essere trentino? E questo sentimento pubblico è lo stesso di ieri o di domani? E'da queste domande che prende il via l'indagine di Flavio Marzadro, artista e sociologo, affascinato da sempre dal concetto di arte pubblica contemporanea.

Da venerdì 18 settembre il suo progetto MeLa dici la tua idea di Trentino? Un delizioso "do ut des" arricchirà la proposta del MUSE, entrando in dialogo diretto con i suoi visitatori. Nello spazio della lobby del MUSE, per tutti i fine settimana di settembre e ottobre sarà possibile incontrare di persona l'artista che, con la sua voglia di conoscere e incontrare voci differenti, proporrà al pubblico di scambiare un'immagine, un oggetto, un pensiero sul Trentino con un piccolo e concreto simbolo: una mela.

Perché l'artista ha scelto proprio una mela? Si tratta quasi di una scelta quasi necessaria, perché quel frutto, coltivato da generazioni dalla famiglia che vive a Brancolino di Nogaredo, lo connette alle sue radici più profonde, dove materialità e immaterialità si fondono. Con questa forma di "baratto" Flavio Marzadro si propone di donare una parte del suo lavoro e delle sue speranze sul futuro della sua terra natale al pubblico in visita al MUSE.
La lobby del MUSE si trasformerà dunque in un punto di raccolta di simboli materiali e immateriali del Trentino. A partire da quanto l'artista raccoglierà verrà realizzata un'opera che avrà il compito di interpretare artisticamente quest'idea collettiva, una sorta di grande mosaico multiforme.

Il progetto MeLa dici la tua idea di Trentino? Un delizioso "do ut des è la prima esperienza di residenza artistica del MUSE.
Fra i mesi di settembre e ottobre, dal 18 settembre al 4 ottobre, da venerdì pomeriggio a domenica sera, l'artista sarà presente nella lobby del MUSE per raccogliere gli oggetti e i pensieri del pubblico che verranno documentati attraverso delle interviste video.
La seconda fase sarà dedicata alla creazione dell'opera a partire dagli oggetti e dai racconti raccolti al MUSE e appartenenti al pubblico, che si trasforma grazie a questo progetto in pubblico d'arte. Marzadro darà inizio a una immersione creativa su questi insiemi di oggetti e memori che rappresentano per lui frammenti di identità pubblica. Da essi uscirà una rappresentazione poetica in forma di un puzzle di narrative collettive. "I have A Dream" la celebre frase ricca di speranza, pronunciata da Martin Luther King davanti al Lincoln Memorial di Washington nel 1963, è il titolo scelto per l'opera collettiva che prenderà forma.
La terza fase sarà quella della restituzione dell'opera al pubblico che ha concorso alla sua costruzione e a tutti i visitatori del Palazzo delle Albere, luogo in cui l'opera sarà fruibile.


Con il sostegno di: Consorzio Melinda
 
 
Condividi
 
 
 
Evento
Dove
Quando
18-19-20, 25-26-27 settembre e 2-3-4 ottobre
Orari
18, 25 settembre e 3 ottobre, 14.00 - 18.00 /
19, 20, 26, 27 settembre e 3, 4 ottobre, 10.00 -13.00 & 14.00 - 18.00
Per chi
Tutti
Biglietto
ingresso libero

​Con il sostegno di