Il MUSE al Trento Film Festival

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
​​​​Il MUSE partecipa al Trento Film Festival - il più antico festival al mondo dedicato ai temi della montagna, esplorazione e avventura - con attività a tema e proiezioni dedicate all’ambiente e al paesaggio ​ 

Conservazione dell’ambiente, monitoraggio della biodiversità, attenzione al tema della sostenibilità e del rispetto della natura; sono solo alcuni dei contenuti che uniscono il MUSE con il Trento Film Festival. Attraverso un serrato programma di proiezioni, reading letterari, incontri e dibattiti, laboratori e workshop: il MUSE si inserisce nella programmazione della più antica rassegna di cinema e letteratura dedicata ai temi della montagna e dell'esplorazione, offrendo per una settimana dal 24 aprile al 7 maggio, la possibilità di approfondire alcuni argomenti e temi scelti in questa edizione del Film Festival in un’ottica multidisciplinare e innovativa.
  • ​Dal 24 aprile al 7 maggio, presso il Giardino dell’Arcivescovado il museo partecipa al Parco dei mestieri, lo speciale spazio che il festival dedica ai più piccoli. In questo ambiente, a due passi dalla centralissima Piazza Fiera sarà possibile svolgere attività dedicate alla scoperta a contatto con la natura
  • Lunedì 28 aprile, alle 21.00, il festival ospita presso la sede del MUSE il reading letterario “Appennino a due voci”, conferenza spettacolo con lo scrittore Enrico Brizzi e Marco Albino Ferrari, giornalista professionista specializzato nel settore della montagna.
  • Martedì 29 aprile, grazie al ciclo NATURADOC il MUSE diventa teatro delle proiezioni del Trentofilmfestival dedicate alla fauna e alla natura. Il primo film, martedì 29 alle 18.00 sarà Bear watching - Il ritorno dell'orso” di Gino Cammarota, documentario che racconta quello che è definito il “paradosso dellʼorso”: protagonista nel nostro immaginario, simbolo di forza selvaggia e archetipo di tenerezza nelle fiabe, nei cartoni animati e animale del cuore di tanti bambini.
  • Mercoledì 30 aprile, alle 18.00, “All’ombra degli Udzungwa” di Massimo Gabbani, Il documentario si serve di immagini HD e interviste che approfondiscono le attività del MUSE e dell’Associazione Mazingira nell’area dei Monti Udzungwa della Tanzania, assieme alle problematiche conservazionistiche. Alle 19.00, Survivors of the last ice age” di Francesco Petretti. Sotto la vetta del Corno Grande, nel Gran Sasso d'Italia, sopravvive una popolazione di fringuelli alpini, piccoli uccelli originari dell'Himalaya che nella più alta quota appenninica hanno trovato le condizioni adatte per nidificare. 
  • Giovedì 1 maggio, alle 18.00, la rassegna si conclude con “Boschi, uomini e animali” di Bruno Bergomi. Quattro personaggi legati al bosco raccontano la loro relazione con l’ambiente e le loro sensazioni sull’arco delle quattro stagioni. Quattro storie sul bosco, all’interno dei boschi. Quattro letture diverse di una risorsa naturale importante per il nostro paese, sotto tutti i punti di vista: della protezione e dello svago, dell’aspetto economico e di quello ecologico.​   ​
 
 
Condividi
 
 
 
Evento
Dove
Quando
Dal 24 aprile 2014
Al 7 maggio 2014
Orari
28 aprile, ore 21.00
29 aprile, dalle 18.00
30 aprile, dalle 18.00
1 maggio, ore 18.00
Per chi
Tutti
Biglietto
Consulta il sito > trentofestival.it