I racconti dell’Huntington

Voci per non perdersi nel bosco

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
​In occasione delle giornate di sensibilizzazione sulla malattia di Huntington un bio-talk dà voce a storie e persone coinvolte in questa malattia. Con la sociologa Maria Luppi e lo psicoterapeuta Gianni del Rio. Modera Assunta Viteritti, sociologa alla Sapienza Università di Roma.

Dal 15 al 25 maggio la V edizione degli Huntington’s Days sarà presente in diverse tappe e luoghi italiani. Gli #HDAYS19 promossi da Huntington Onlus mirano a far conoscere una malattia poco conosciuta grazie a iniziative d’informazione e sensibilizzazione.Il MUSE dedica il 21 maggio all’approfondimento della malattia di Huntington con approfondimenti rivolti al pubblico e alle scuole.

 


Per il pubblico

I RACCONTI DELL’HUNTINGTON. Voci per non perdersi nel bosco
Ore 18 | Ingresso libero

Bio-Talk con gli autori del libro “I RACCONTI DELL’HUNTINGTON. Voci per non perdersi nel bosco” Maria Luppi, sociologa e assistente sociale, e Gianni del Rio, psicoterapeuta, per approfondire la conoscenza di questa patologia e per dar voce a storie e persone coinvolte nell’Huntington. Modera Assunta Viteritti, sociologa dell'Università di Roma La Sapienza.

 


Per le scuole secondarie di II grado

Lo studio delle malattie genetiche: il viaggio del gene Huntington          
Ore 9.30-11.00 | Su prenotazione tel. 0461 270311

Con Chiara Zuccato (UNIMI), Manuela Basso, Marta Biagioli e Paola Bellosta (CIBIO, UniTrento). Modera Patrizia Famà (MUSE).

La ricerca non è di proprietà dei ricercatori ma è di tutti, non risiede esclusivamente tra le mura di un laboratorio ma necessita, per essere tale, di incontrare, ascoltare e condividere. Quattro ricercatrici racconteranno il gene Huntington, un gene dal nome poco conosciuto ma fondamentale per la vita dell’uomo. Un gene legato anche ad una malattia neurodegenerativa ereditaria attualmente senza cura.
Quando il gene Huntington muta, accade che i neuroni faticano a comunicare fra loro e a trasmettersi i giusti segnali e poi degenerano. Le ricercatrici spiegheranno come nei loro laboratori si studiano il gene Huntington e la sua mutazione per trovare nuove strategie di cura. Un percorso che passa attraverso la storia evolutiva del gene, la fisiologia del cervello, i sistemi modello che ci permettono di analizzarne la tossicità, fino alla descrizione di una nuova sperimentazione clinica volta ad inattivare nel cervello umano i geni malattia, una rivoluzione che cambierà la medicina moderna. Gli studenti potranno “toccare con mano” i temi esposti mediante strumenti didattici di vario tipo.

 
 
Condividi
 
 
 
Evento
Dove
Quando
21 maggio 2019
Orari
vedi testo
Per chi
Tutti
Biglietto
vedi testo