Conferenza con Enrico Alleva

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
Quale è stato il fondamentale apporto metodologico che i tre etologi premiati nell’ottobre del 1983 con il premio Nobel hanno portato nella scienza? Quanto alcuni libri tra gli anni ’60 e oggi hanno influenzato, grazie a spunti etologici, la psichiatria, l’antropologia culturale e la sociologia contemporanee? Mercoledì 11 febbraio il MUSE ospita ​​l'incontro con l'etologo Enrico Alleva. In dialogo con Osvaldo Negra, mediatore culturale del museo, esplorerà il tema "Etologia della sopravvivenza e della longevità. Dagli animali all'uomo".

I “moduli” prefissati di azione, gli “istinti”, i comportamenti “innati”, e tutto quanto ha a che fare con la storia evolutiva della mente animale e umana funzionò da fattore che promosse l’assegnazione dell’agognato premio.
La materia sarà trattata narrando degli esperimenti condotti su gabbiani, taccole, oche semi-domestiche, pesci spinarello, api e altri insetti, ecc. Ma come questa aumentata sopravvivenza può riflettersi, soprattutto nella specie umana ma non solo, in un allungamento così poderoso della vita umana, visto l’aumento nel numero degli ultracentenari italiani?


Enrico Alleva è Presidente della Società Italiana di Etologia. Dopo la laurea in Scienze biologiche presso l'Università “La Sapienza” di Roma, perfeziona gli studi sul comportamento animale presso la Scuola Normale Superiore di Pisa e - successivamente - all’estero (Stanford University con Seymour Levine, Università di Edimburgo con Aubrey Manning, Seattle). 
​Allievo di Giuseppe Montalenti e collaboratore di Rita Levi Montalcini, si è occupato in particolare di orientamento nei colombi viaggiatori e della maturazione comportamentale di varie specie di mammiferi. È stato membro dei consigli scientifici di Anpa, WWF, Legambiente, Stazione Zoologica di Napoli e Istituto della Enciclopedia Italiana. Ha ricevuto il premio “G.B. Grassi” dell'Accademia dei Lincei e la “Medaglia Anokin” dell'Accademia russa delle Scienze mediche. È autore di Consigli a un giovane etologo (Muzzio, 2003) La mente animale (Einaudi, 2008). Collabora numerosi quotidiani, settimanali e mensil​​i. 
 
 
Condividi
 
 
 
Conferenza
Dove
Quando
11 febbraio 2015
Orari
20.45
Per chi
Tutti
Biglietto
ingresso libero