Click di sera

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
Il mondo della fotografia naturalistica diventa protagonista al MUSE. Un ciclo di appuntamenti nel giardino del museo sui temi della conservazione, esplorazione e arte dello scatto. Ognuno si trasformerà in un viaggio visivo attraverso le riprese e il racconto degli autori, alla ricerca continua di quell’attimo fuggente che è proprio nella natura.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria. Ricorda di portare con te la mascherina.

Click di sera si inserisce nel programma di attività di Summertime - Quest'estate me la (s)passo al MUSE



PROSSIMI APPUNTAMENTI

15 ottobre alle 20.30
"Inseguendo la Luce, in ascolto della Voce" con Alessandro Gruzza
Nel corso degli anni, l'amore per la Natura e la passione per la fotografia hanno insieme innescato un inarrestabile processo di trasformazione di un ingegnere dei materiali in fotografo naturalista. Passo dopo passo, il contatto diretto con l'ambiente naturale ha trovato piena espressione e profondo significato nella traduzione della voce della Natura in fotografia, e gli incontri di Luce raccontano attimi e avventure vissute in quattro continenti: dalle savane dell'Africa sub-sahariana agli ambienti scolpiti dall'erosione dell'America del Nord, dai deserti d'alta quota dell'America Latina ai ghiacci dell'Artico, fino a giungere al "giardino di casa" delle Dolomiti, dove il tantissimo tempo trascorso in ascolto di queste straordinarie montagne è diventato il libro fotografico "La Voce delle Dolomiti".


APPUNTAMENTI PASSATI

15 luglio alle 21.30
"HYGGE. Intimità con la natura" con Mattia Dori
Con il termine danese “hygge” si indica un sentimento intimo di benessere profondo dato da cose semplici e naturali. Descrive un’atmosfera, una sensazione di appagamento che si raggiunge per esempio con il contatto con la natura. 
Mattia Dori, attraverso il suo personale stile fotografico, proverà a raccontare il significato che ha per lui la parola hygge e come da sempre cerca di raggiungere queste particolari sensazioni immergendosi nella natura.Attraverso le sue fotografie visiteremo luoghi remoti dell’Africa e del nord Europa e scopriremo angoli inaspettati delle nostre Alpi. Una ricerca lenta e rispettosa delle creature emblematiche che popolano il nostro meraviglioso pianeta.

26 agosto alle 20.30
"A OCCHIO APERTO. Dentro e fuori la fotografia" con Matteo Pavana
Un amico ha detto di lui: “fotografare, filmare e raccontare il mondo con sincerità, dal proprio punto di vista, sono qualità che apprezzo molto in una persona. Matteo ha scelto un mondo verticale per dare sfogo a sensazioni profonde e alle geometrie dei propri pensieri. Le sue produzioni sono modellate sull’alternarsi di modelli gravitazionali ed emotivi, con la sincerità e l’umiltà di chi è consapevole che dal mondo dell’esplorazione ci sia sempre qualcosa di nuovo da imparare e da trasmettere. Con un sorriso poi, diventa tutto più facile.

9 settembre alle 20.30
"MILIMANI. Biodiversità in quota tra il Tropico del Cancro e del Capricorno" con Osvaldo Negra e Andrea Bianchi
Una raccolta multi-autoriale di fotografie di viaggio, scattate da appassionati non professionisti che hanno avuto la ventura di percorrere montagne dei Tropici, è inevitabilmente un insieme eterogeneo di tecniche e di abilità, di ottiche e di punti di vista, di interessi e di sensibilità. Oltre 150 immagini scattate su rilievi altomontani della fascia intertropicale, hanno portato alla nascita di una mostra fotografica che propone un'inedita esplorazione della naturalità delle montagne dei Tropici e degli inconsueti driver ecologici che ne caratterizzano i cicli naturali. Alla serata prenderanno parte Andrea Bianchi e Osvaldo Negra, autori di alcune delle foto.
 
 
Condividi
 
 
 
Evento
Dove
Quando
15 luglio, 26 agosto, 9 settembre e 15 ottobre 2020
Orari
Vedi testo
Per chi
Tutti
Biglietto
Ingresso libero, prenotazione obbligatoria