KiiCS

Mode-Mode von 2020 zwischen Kunst, Wissenschaft und Kreativität

 
 
  •  
Das KiiCS-Projekt
Inkubation in Innovation und Schaffung neuen Wissens für die Wissenschaft
Das KiiCS-Projekt ist ein Drei-Jahres-Projekt, gefördert durch die Europäische Union, entworfen, um das Interesse junger Menschen in der Wissenschaft durch die Heirat von Kunst, Wissenschaft und Technologie und mit der Unterstützung der Geschäftswelt zu erhöhen.

MUSE beteiligt sich zusammen mit dem Centre de Culture Scientifique Technik et Industrielle (CCSTI) in Grenoble und Redit AG Wissenschaft Zentrum von Pilsen mit der Mode.

Jugendlichen in den verschiedenen Phasen des Projekts vorstellen, die Mode von 2020, Leiter konzipiert, also von den Teilnehmern wird in Zusammenarbeit mit den wichtigsten Centromoda Canossa und Marke in der Branche produziert werden.

Das Projekt besteht aus drei Phasen:

1. Fashion-Stimmung-Wettbewerb, der die Stimmung der Auflistung Inspiration auswählt.
2. Mode-zeichnen-Wettbewerb, in dem die Figur ausgewählt ist.
3. Kleidungsstück der künftigen Produktion, in der der Kopf produziert.
 
 
L’abito stampato nel FabLab arriva al Maxxii
​Lo scorso novembre, un progetto del MUSE FabLab ha preso parte alla mostra  evento “Science Art&Innovation for Society”, tenutasi al MAXXI di Roma in occasione della chiusura del semestre europeo. La mostra si è focalizzata sui progetti pilota “Art and Innovation”, offrendo un forte approccio esperienziale e interattivo e comprendendo progetti provenienti da differenti linguaggi e forme di espressione artistica. Tra i lavori presentati, spiccava il vestito in 3D progettato e stampato dal Muse Fablab e dal Centro Moda Canossa, realizzato nell’ambito del progetto europeo Kiics. il ministro Dario Franceschini e il Commissario europeo per la ricerca, la scienza e l'innovazione, Carlos Moedas hanno visitato la mostra, apprezzandone l’ originalità.



Il progetto KiiCS mira a favorire lo sviluppo di idee innovative nei giovani attraverso la promozione della cultura scientifica, tecnologica e artistica in sinergia con le imprese locali, e si è concluso a giugno 2014. Le azioni del progetto a Trento, denominate “Fashionable” hanno riguardato il mondo della moda e visto una collaborazione inedita fra MUSE e Centromoda Canossa. A livello europeo, hanno potuto contare sulle collaborazioni con i centri della scienza La Casemate di Grenoble e Techmania di Pilsen. L’obiettivo del progetto condiviso dai tre partner – francesi, cechi e trentini- è stato sviluppare abiti tecnologici realizzati con materiali particolari e all’avanguardia, per “indossare l’innovazione”, ovvero declinare la tecnologia nella vita di tutti i giorni.
 
Nella fattispecie, in “Fashionable” i risultati di un contest online hanno dato origine a un progetto in 3D, e creato nuove competenze sia negli studenti che negli insegnanti. KiiCS ha permesso al Museo delle Scienze di istituire un progetto basato su una forte collaborazione con il personale della scuola professionale: grazie a questa collaborazione gli studenti hanno avuto l'opportunità di esprimere la loro creatività e lasciare i coetanei valutarne i risultati. Molte le novità della proposta educativa, come ad esempio l'input creativo stimolato da alcuni video artistici, la procedura del voto tra pari per valutare la proposta migliore, l'interazione con la società produttrice. Il valore aggiunto per il MUSE è stato quello di coinvolgere positivamente gli alunni delle scuole di formazione professionale, dando loro l’opportunità di diventare protagonisti di questo progetto. I ragazzi, al contempo, si sentivano lusingati si lavorare assieme al MUSE, migliorare la loro reputazione agli occhi dei loro coetanei, avvicinandosi alla progettazione 3D e al processo di produzione.

 
Titolo
  • I social di Fashionable