La policy di MOA

Gli utenti autorizzati, le tipologie di documenti, la politica di deposito

MOA è l'archivio istituzionale del Museo delle Scienze (MUSE). Esso raccoglie e documenta la produzione scientifica e divulgativa del MUSE.
MOA è un archivio ad accesso aperto e interoperabile, conforme al protocollo OAI-PMH e alle Linee guida della CRUI per gli archivi istituzionali.
MOA consente il deposito dei prodotti della ricerca in accordo con le politiche sul diritto d’autore attuate dall’editore, con l’obiettivo di facilitare la circolazione dell’informazione scientifica e massimizzarne l’impatto, garantendone la conservazione nel tempo e aumentando la visibilità in rete del MUSE e del suo personale.

Dal novembre 2014 tutta la produzione scientifica del MUSE viene registrata in MOA. MOA contiene le informazioni bibliografiche delle pubblicazioni scientifiche e divulgative prodotte, l’anagrafica dei progetti di ricerca, delle mostre e delle attività per il pubblico coinvolgenti le sezioni scientifiche e i mediatori culturali del MUSE a partire dal 2008. Il recupero delle pubblicazioni pregresse è in corso a cura delle stesse sezioni scientifiche e della biblioteca.

Svolge funzioni di Anagrafe della ricerca e sarà utilizzato a partire dal 2015 per la valutazione e le rendicontazioni annuali dell’ente.
Ogni registrazione è costituita da metadati bibliografici e, ove consentito dalla normativa del diritto d’autore, dal testo integrale ad accesso aperto; sono possibili forme di deposito dei file ad accesso limitato o riservato, anche temporaneamente (embargo); l’autore è responsabile delle condizioni di accessibilità.


Politica di deposito

Gli inserimenti sono effettuati esclusivamente da utenti autorizzati. La richiesta di credenziali o di attribuzione del ruolo di “submitter” va indirizzata a museopenarchive@muse.it.
Pubblicazioni in cui il MUSE è citato solo come “indirizzo attuale” dell’autore non sono ammesse; agli autori MUSE è richiesto di indicare una doppia affiliazione, ove possibile.

Utenti autorizzati

Con riferimento all’anagrafica interna del MUSE, possono inserire le pubblicazioni correnti gli autori facenti parte del personale dipendente e collaboratore con ruolo di ricercatore, mediatore culturale, tecnico laureato, dottorando.
L’inserimento avviene a cura del “autore per la corrispondenza” interno; per evitare doppi inserimenti, i coautori MUSE vengono informati mediante e-mail dell’inizio della procedura e dell’avvenuta pubblicazione dell’item nell’archivio pubblico.

Tipologie di documento

L’archivio MOA contiene i seguenti tipi di documento:
  • articolo su periodico, review
  • contributo in volume
  • intervento a convegno (poster, comunicazione, relazione su invito)
  • libro (come autore, curatore o traduttore)
  • catalogo
  • relazione o rapporto di ricerca
  • norma o brevetto
  • recensione, voce di enciclopedia
  • prodotto multimediale
  • software
  • registrazione audio, video, sito web
  • tesi di laurea e di dottorato
  • disegno, rilievo, cartografia
  • altre pubblicazioni.
Le tesi di dottorato prodotte presso il MUSE (correlatore o tutor MUSE obbligatorio) sono inserite a cura dei dottorandi a discussione avvenuta, prima dell’eventuale conclusione del rapporto di lavoro presso il MUSE. E’ obbligatorio depositare il testo pieno della tesi, previa sottoscrizione della liberatoria. E’ possibile indicare un periodo di embargo per la consultazione in rete.

Le tesi di dottorato del personale MUSE (relatore o correlatore interno MUSE non obbligatorio) e le altre tesi elaborate nell’ambito di progetti del MUSE vengono ugualmente archiviate in MOA; è responsabilità dell’autore ottenere eventuali autorizzazioni dagli Atenei dove è stata discussa la tesi. Se l’autore appartiene al personale dipendente MUSE il deposito avviene tramite self-archiving.

L’archivio ospita inoltre prodotti legati alle collezioni naturalistiche conservate presso l’ente (numero di schede, numero di prestiti, ecc.), alle banche dati create e implementate dalle sezioni scientifiche (es. numero di record), alle mostre e agli eventi per il pubblico (spettacoli, esibizioni, ecc.).

All’interno di MOA workflow viene ospitata l’anagrafica
  • dei progetti di ricerca
  • delle mostre
  • degli eventi per il pubblico
e i media ad essi collegati.

Modalità di deposito

Gli autori afferenti MUSE sono tenuti ad effettuare il pre-inserimento dei dati, secondo il workflow interno stabilito.
Lo staff di MOA valida il record dal punto di vista bibliografico e lo pubblica in archivio; il proponente e i coautori ricevono notifica via e-mail.
Il proponente può quindi effettuare il deposito del full text mediante self-archiving, compatibilmente con le politiche editoriali relative al copyright. In alternativa può inviare il documento allo staff della biblioteca perché venga associato alla registrazione, fornendo indicazioni in merito all'accessibilità.

Dichiaratoria

Il MUSE non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuale violazione da parte di terzi utilizzatori dei diritti d’autore relativi alle opere inserite in MOA.
Dove non diversamente specificato dall’autore, i testi inseriti in MOA non possono essere modificati da terzi per la creazione di opere derivate ed è esclusa una loro utilizzazione per il perseguimento di un qualsiasi vantaggio economico privato.
All’atto di una qualunque utilizzazione consentita dell’opera, i terzi si impegnano al rispetto delle informative sull’opera con riferimento all’autore originale e a eventuali terze parti designate dall’autore come editori o enti finanziatori.