Nature. The art of Marzio Tamer

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
 
http://cms.muse.it/it/Esplora/mostre-temporanee/Archivio/PublishingImages/tamer_440x216.jpg
L’opera di uno dei maggiori pittori figurativi contemporanei evoca i regni della natura, in equilibro tra virtuosismo e sentimento.

Inaugurazione: venerdì 15 aprile, ore 18.00

La mostra Nature. The art of Marzio Tamer - al MUSE dal 15 aprile al 25 settembre 2016 - si configura come un excursus attraverso la molteplicità di tecniche (dall’acquerello al dry brush, dalla tempera all’uovo all’olio ed altro) con cui Marzio Tamer rappresenta la realtà della natura: animali, piante, dettagli di ambienti e scorci di paesaggio, atmosfere e stagioni.
Tamer è un pittore naturalista del perfezionismo quasi maniacale, peculiarità che ben si riscontra nella restituzione pittorica di ciò che egli dipinge: il riflesso della luce nell'acqua, la trama dell'erba, la superficie dei sassi, le cortecce degli alberi.

Il rigore naturalistico e l’accuratezza delle sue rappresentazioni esercitano un appeal su un pubblico eterogeneo: l’appassionato d'arte non può che riconoscerne l’illimitata forza creativa e l’abilità di riuscire a concepire continuamente nuovi equilibri compositivi, dettagli prospettici audaci e scorci fotografici, i cultori delle tecniche pittoriche rimangono ammaliati dalle sue capacità tecniche e dalla sua versatilità, i naturalisti, i biologi, i grandi osservatori della fauna ne apprezzano la capacità ad entrare in comunicazione con l'animale raffigurato, sapendone cogliere l'aspetto più autentico e naturale.

La mostra, curata da Stefano Zuffi e Lorenza Salamon e sostenuta da Inaz con la sua presidente Linda Gilli, racconta attraverso 40 sceltissime opere suddivise per temi - animali, paesaggi, sassi e nature morte - il percorso compiuto in questi anni dall’artista che, opera dopo
opera, “ha dato vita a un vasto e coerente progetto” presentato ora in modo efficace, grazie alla nitida semplicità dell’allestimento studiato da Michele Piva e alla rigorosa selezione dei lavori compiuta da Zuffi: ognuno capace di dare voce a una fase, un tema, un nuovo indirizzo.

Nature, the art of Marzio Tamer è promossa da MUSE - Museo delle Scienze di Trento e dalla Galleria Salamon &C. Main sponsor: Inaz, sponsor tecnico: Ciaccio Arte.
 

NATURE – The art of Marzio Tamer
a cura di: Stefano Zuffi e Lorenza Salamon

MUSE - Museo delle Scienze - Trento (Italy)
16 aprile – 25 settembre 2016

Mostra  - Exhibition

Ideazione - Conception
Lorenza Salamon

Organizzazione generale – General Organisation
Villaggio Globale International

Supervisione generale in MUSE - General supervision in MUSE
Michele Lanzinger

Progetto allestimento – Exhibit design
Michele Piva

Progetto grafico allestimenti – Exhibit graphic design
BigFive

Coordinamento allestimenti MUSE - MUSE exhibit coordination
Alessandra Tomasi

Traduzioni  - Translations
BLANCO Y NEGRO snc
Irene Cavalazzi

Comunicazione Communication
Loris Berardi, Serena Morelli, Elisa Tessaro, Chiara Veronesi, Monika Vettori, Silvia Benatti

Ufficio Stampa – Press office
Antonella Lacchin - Villaggio Globale International
T 0415904893
M 335 7185874
lacchin@villaggio-globale.it

Progetto grafico comunicazione - Communication graphic design
Elena Brandolini, Big Five

Ringraziamenti
I curatori, Stefano Zuffi e Lorenza Salamon, con il maestro Marzio Tamer, ringraziano tutti coloro che si sono prodigati per rendere possibile la mostra, in primo luogo il cavaliere del lavoro, dottoressa Linda Gilli: senza il suo aiuto e il suo entusiasmo la mostra non sarebbe decollata.
I professori Marco Vitale e Vittorio Coda hanno voluto affiancare alla mostra un convegno prestigioso nei temi e nella forma.
Il direttore del MUSE, Michele Lanzinger, ha creduto nella coerenza e nella potenzialità della mostra sin dal primo incontro.
I collaboratori più stretti e operativi Osvaldo Negra, l’architetto Alessandra Tomasi e Alessandra Gioini hanno lavorato con noi in armonia, con tenacia e competenza.
Tutti i tecnici del museo, a vario titolo, hanno risolto le necessità che una mostra comporta.
L’architetto Michele Piva ha messo a disposizione senza risparmio la sua esperienza, progettando un allestimento curato e lineare, nel rispetto delle caratteristiche del museo.
Elena Brandolini ha interpretato con eleganza i valori della mostra con le sue scelte grafiche.
Gabriele Ciaccio, della Ciaccio Arte Assicurazioni, Saverio Fontini di Viol’Art e Felice Pirro di Shipping team hanno proposto soluzioni professionali adatte alle nostre richieste.

Inoltre si ringraziano per la collaborazione
Enrico Betti, Paolo Bonvecchio, Eleonora Callovi, Davide Dalpiaz, Massimo Eder, Viviana Era, Paolo Previde Massara, Giulio Menestrina, Franco Modena, Francesco Papi, Fabio Pupin, Progetto 92 Cooperativa Sociale, Chiara Rindone, Giuliano Sartori, Servizio Sostegno Occupazionale e Valorizzazione Ambientale P.A.T., Gianluca Valle, Mariano Tava.

Infine, ma non per importanza, il nostro più sentito ringraziamento va ai ventisette collezionisti che hanno prestato gran parte delle opere esposte, per la collaborativa disponibilità dimostrata.



Catalogo - Catalogue

a cura di - by
Stefano Zuffi
Lorenza Salamon

Curatela scientifica - Scientific curation
Osvaldo Negra

Traduzioni - Translation
BLANCO Y NEGRO snc
Irene Cavalazzi

Crediti fotografici - Photocredits
Francesco Calandra
Juri Pasquali

Stampa – Print
Viol’Art, Firenze

 
Condividi
 
 
 
Mostra
Dove
Quando
Dal 15 aprile 2016
Al 25 settembre 2016
Orari
Orari di apertura del museo
Per chi
Tutti
Biglietto
Tariffa compresa nel biglietto d'ingresso