"Fiume che cammina" al museo di Predazzo

Transumanza dall'Adriatico al Lagorai

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
 
  • Castelnuovo_in_Valsugana_440x216
  • Cima_Palon_Alberto_Pattini_440x216
  • Lagorai_440x216
  • Pampeago_in_Val_di_Fiemme_440x216
  • Passo_Rolle_e_le_Pale_di_San_Martino_440x216
immagine precedente immagine successiva
Dopo la prima tappa espositiva nello storico  Palazzo delle Albere a Trento (10.06.2017 - 29.10.2017) la mostra “Fiume che cammina” abiterà gli spazi del Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, dal 26 gennaio al 17 giugno 2018. Una mostra fotografica e poetica di Alberto Pattini, composta di pannelli fotografici con liriche autografe dell'autore. L’esposizione propone scatti che ripercorrono la vita di giovani e veterani pastori mòcheni e i luoghi attraversati con il loro gregge: dalle montagne della catena del Lagorai in Valle dei Mòcheni - Trentino, fino ai pascoli di Altino e Jesolo sul mare Adriatico veneto e viceversa. La mostra a Predazzo si arricchisce di scatti inediti della transumanza in Val di Fiemme, Passo Rolle e Valsugana.

“Fiume che cammina” inaugura a Predazzo il prossimo venerdì 26 gennaio alle 17.

Frutto di un lavoro di osservazione e ripresa di un gregge di animali condotti da giovani e veterani pastori, in spostamento dalle montagne della catena dei Lagorai – Trentino fino ai pascoli di Altino e Jesolo sul mare Adriatico veneto e viceversa, lungo il percorso millenario della transumanza sul quale i Romani costruirono la strada Claudia Augusta Altinate.
L’esposizione ripercorre il viaggio mediante immagini fotografiche e liriche, cercando di trasmettere in versi e immagini le emozioni che si provano a contatto diretto con la Natura.
 La transumanza è un lungo vagabondare senza meta in cerca di libertà e di pace, un’immersione tra vette aguzze e paesaggi selvaggi, ascoltando il fragore delle fragili cattedrali di cristallo ed ammirando cieli blu cobalto tra foreste vergini, acque incredibilmente cristalline di laghi incantevoli, pascoli fioriti e fragorose cascate. Un’esperienza sensoriale attraverso uno dei paesaggi più selvaggi del pianeta dove una natura rigogliosa risveglia l'anima di chi la contempla in silenzio e con gran rispetto.
 
 
Condividi
 
 
 
Mostra
Dove
Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo
Quando
Dal 26 gennaio 2018
Al 17 giugno 2018
Orari
orari di apertura museo
Per chi
Tutti
Biglietto
Tariffa inclusa nel biglietto d'ingresso