Milimani. Biodiversità in quota tra il Tropico del Cancro e del Capricorno

Mostra fotografica

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
Attraverso un centinaio di immagini scattate su rilievi altomontani della fascia intertropicale, questa mostra fotografica propone un’inedita esplorazione della naturalità delle montagne dei Tropici e degli inconsueti driver ecologici che ne caratterizzano i cicli naturali.

Sulle Alpi, come sugli altri rilievi montuosi delle regioni temperate, l’alta quota e l’ambiente propriamente “alpino” sono nettamente connotati e collocati in quella fascia che, proprio per la presenza di selettive condizioni altomontane si definisce “oltre il limite degli alberi”.

Dalle Ande al Ruwenzori, dall’Ethiopian Plateau alla Papua-Nuova Guinea, dal Teide al Kinabalu, catene montuose anche imponenti o singole “sky island” svettanti ben oltre i 2000 metri rispetto ai territori circostanti sono ampiamente presenti anche nella fascia intertropicale.

Anche qui temperatura e altitudine giocano il loro ruolo nel tratteggiare il carattere altomontano degli ambienti, ma altri fattori quali esposizione al sole o ai venti oceanici, piovosità o condizioni di rain-shadow, interazione con i cicli monsonici, talora persino antefatti geomorfologici, risultano preponderanti nel definire l’ecologia dei luoghi, tratteggiando, per piante ed animali, una nuova e inattesa modalità di essere “alpini”.

Inaugurazione 19 luglio 2020 in occasione della Giornata della biodiversità in alta quota.

Si ringrazia Ricola.

Fotografia di Andrea Bianchi.

 
 
Condividi
 
 
 
Mostra
Dove
Giardino Botanico Alpino Viote
Quando
fino al 30 settembre 2020
Orari
Orari apertura Giardino Botanico
Per chi
Tutti
Biglietto
Compreso nel biglietto d'ingresso al Giardino Botanico