Conferenza "Il dissesto idrogeologico" e presentazione di Life FRANCA

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
​​Dalla cultura dell’emergenza alla cultura della prevenzione, siamo tutti responsabili: amministratori, tecnici e cittadini.

Giovedì 24 novembre, il MUSE propone un momento di confronto con tutta la cittadinanza sul tema del dissesto idrogeologico nel nostro paese. La serata, moderata dalla giornalista RAI Laura Strada, vedrà gli interventi di Gian Vito Graziano, (cabina di regia Italia Sicura), Andrea Minutolo (Legambiente), Monica Ghirotti (Università di Ferrara), Roberto Poli (Università di Trento), Giuseppina Zambotti (Ordine Geologi del Trentino-Alto Adige), di Roberto Coali (Servizio Bacini Montani - PAT), Mauro Zambotto (Servizio geologico - PAT) e Bruno Lorengo (Servizio Prevenzione Rischi - PAT). 

Al centro del dibattito un concetto fondamentale: la prevenzione di frane e alluvioni, così come dei terremoti, è l'unico mezzo per ridurre il rischio in futuro di disastri legati a questi fenomeni. Risulta sempre più importante superare la cultura dell'emergenza per passare a quella della prevenzione, una priorità per il nostro Paese. Per essere efficace, però, questa pr​assi deve prevedere un approccio complessivo che unisca le politiche urbanistiche, una ​diversa pianificazione dell'uso del suolo, una crescente attenzione alla conoscenza delle zone a rischio, la realizzazione di interventi pianificati su scala di bacino, l'organizzazione dei sistemi locali di protezione civile e la crescita di consapevolezza da parte dei cittadini. 

Nel corso della serata verranno presentate anche le Carte della Pericolosità idrogeologica, recentemente messe a punto dalla Provincia autonoma di Trento: uno strumento principale per conoscere i pericoli naturali e impostare una politica finalizzata alla prevenzione e alla difesa della popolazione, mediante una pianificazione territoriale orientata al futuro e sistemi di protezione civile efficaci.​

Un focus speciale sarà inoltre riservato alla presentazione del progetto europeo Life Franca, coordinato dall'Università degli Studi di Trento, e focalizzato sulla realtà alpina del Trentino, sulla comunicazione del rischio alluvionale alla popolazione e sull'applicazione delle tecniche di anticipazione agli eventi calamitosi. Presenta il prof. Roberto Poli dell’Università degli Studi di Trento.
 
 
Condividi
 
 
 
Conferenza
Dove
Quando
24 novembre 2016
Orari
ore 20.45
Per chi
Tutti
Biglietto
Ingresso libero