Il Borsone di Higgs. Limiti e illimiti della scienza quotidiana

{Bookmark CONDIVIDI}
{Bookmark VOTA SOCIAL}
 
Uno show comico di divulgazione scientifica - realizzato appositamente per il MUSE - che riflette sulla scienza personale del vivere: dai limiti della scienza a quelli delle possibilità umane. Con Alessandro Bergallo e Andrea Begnini.

La trascinante ironia e lo sguardo riflessivo di Alessandro Bergallo e Andrea Begnini danno vita allo show comico Il Borsone di Higg, uno spettacolo di divulgazione scientifica che alterna sullo stesso spartito contenuti formativi, musica e intrattenimento. Al centro del palcoscenico il tema del limite, quello di ogni persona, alle prese con i piccoli grandi fatti della vita quotidiana.

Integrando, in una sperimentata formula di divertimento e varietà vari linguaggi artistici e divulgativi, lo spettacolo offre una visione dal basso degli stessi problemi e delle stesse esigenze messe in evidenza dalla mostra Oltre il limite. Viaggio ai confini della conoscenza.
Il metodo? Quale se non la “pippa mentale”, intesa come lo sforzo speculativo del quotidiano, il terreno senza confini della riflessione sotto la doccia, la sfida del senso da trovare nelle notizie del tg serale, gli stimoli per cercare l’infinitamente il grande e l’infinitamente piccolo in una tazzina di caffè o alla coda di un ufficio postale.
Lo spettacolo riflette sulla scienza personale del vivere, sul calcolo applicato per non dimenticarsi le chiavi della macchina al suo interno, sulla costruzione del ragionamento probabilistico per capire se l’ausiliario della sosta passerà proprio mentre si lascia l’auto in doppia fila e ci si allontana per comprare le sigarette. Insomma, propone il proprio personale racconto per misurare il mondo e l’oltremondo che ci circonda tutti i giorni.

I protagonisti
Alessandro Bergallo è un attore, cabarettista e autore italiano. Ha iniziato ad esibirsi a teatro giovanissimo con la compagnia dialettale Mario Cappello. Ha fatto parte del gruppo genovese Cavalli Marci dal 1991 al 1998. Dopo quest'esperienza ha fondato i Quellilì, gruppo che diventa noto per il tormentone "grazie signore grazie". Nel 2008 inizia la collaborazione con il Teatro della Tosse di Genova con cui partecipa, in qualità di attore e autore, a numerose produzioni. Numerose le apparizioni televisive che hanno conquistato il pubblico, rendendolo un volto riconoscibile e amato: da Zelig a Bulldozer, Quelli che il calcio, Domenica In e Colorado Cafè. 

Andrea Begnini
Collaboratore per oltre 20 anni di quotidiani e periodici cartacei, ha prodotto contenuti digitali per portali e riviste, seguito l'ufficio stampa, le relazioni interne e i momenti di crisi per aziende e istituzioni. Autore teatrale, ha curato programmi e spettacoli di divulgazione scientifica e lavorato a lungo su contenuti in ambito del marketing on-line e dell'identità di prodotto, oltre ad avere scritto tre libri di narrativa. Soprattutto, ha collaborato e collabora alla nascita e alla crescita di una bimba di sette anni. Milanese di nascita, vive e lavora a Genova da circa 15 anni.

Info
Possibilità di prenotare lo spettacolo allo 0461/270311
Tariffe: 10,00€ (voucher di ingresso al MUSE con validità 3 mesi) 
L'ingresso è gratuito per i possessori di  membership

 
 
Condividi
 
 
 
Evento
Dove
Quando
29 aprile 2015
Orari
21.00
Per chi
Tutti
Biglietto
10,00 euro (comprende 1 ingresso al MUSE con validità di 3 mesi)