Collezioni Zoologia dei Vertebrati

  • gufo-di-palude_620x305
  • sparviere_620x305
  • sterni_620x305
  • topi-e-catalogo_620x305
immagine precedente immagine successiva

Le collezioni di vertebrati del Museo delle Scienze comprendono più di 11.000 reperti, appartenenti in prevalenza alle classi di uccelli e mammiferi. Di essi, 4.000 esemplari sono stati raccolti tra il 1850 e il 1950; i rimanenti sono frutto di recenti acquisizioni dovute a specifiche campagne di ricerca, donazioni e acquisti. Risulta particolarmente cospicua la porzione relativa ai piccoli mammiferi, che si compone di 6000 insettivori e roditori. Per ciò che concerne la provenienza, le collezioni dimostrano nel loro complesso uno stretto legame con il territorio locale e costituiscono un’importante documentazione della diversità zoologica del Trentino e delle sue variazioni nel tempo.

 
 
Uccelli
  • Uccelli
     
  • La collezione
Le collezioni ornitologiche del Muse sono organizzate in alcune raccolte composte da differenti tipologie di reperti, quali animali tassidermizzati, uova, nidi, sterni, ali e penne.

La collezione ornitologica storica (1850-1942) conserva 1200 esemplari tassidermizzati, dei quali 280 in pelle. La raccolta è di ambito alpino: più dell’80% del materiale con località nota proveniene dal Trentino.
Le collezioni storiche relative a uova, nidi e sterni di uccelli, constano complessivamente di 360 reperti, dei quali solo pochi con informazioni riferite a località e data di raccolta. La valenza di questi materiali è quindi prevalentemente didattico-ostensiva e di confronto.

L’attività di incremento delle collezioni ornitologiche condotta nell’ultimo ventennio ha portato all’acquisizione di più di 500 preparati rinvenuti principalmente in Trentino e acquisiti grazie alla collaborazione con il Servizio Foreste e fauna della Provincia Autonoma di Trento. Altre recenti raccolte realizzate a fini didattici e di confronto sono relative ad ali, penne e piume, con circa 250 reperti, anch’essi provenienti prevalentemente dal Trentino.



 
mammiferi
  • Mammiferi
     
  • La collezione


Le collezioni teriologiche del Muse comprendono esemplari naturalizzati, pelli per studio e esemplari conservati in liquido appartenenti principalmente a Chirotteri, Soricomorfi, Roditori e Carnivori.
Le raccolte dedicate ai micromammiferi si compongono di 6020 esemplari raccolti e conservati a fini di ricerca e documentazione, provenienti per il 95% dal Trentino-Alto Adige.
La più antica di esse venne realizzata negli anni ’20 del secolo scorso da G.B. Dal Piaz. Essa conserva 420 esemplari ed è scientificamente molto rilevante poiché comprende alcuni tipi e paratipi di sottospecie di roditori e chirotteri descritte dall’autore.
Negli ultimi due decenni il patrimonio microteriologico è stato arricchito in modo significativo grazie all’acquisizione del materiale raccolto nell’ambito di ricerche condotte nei parchi naturali e nelle altre aree protette del Trentino.




 
anfibi
  • Anfibi, Rettili e Pesci
     
  • La collezione
Le collezioni erpetologiche e ittiologiche comprendono circa 500 reperti conservati in liquido. A causa della carenza di informazioni di raccolta per numerosi dei 350 esemplari storici, il valore scientifico di tali raccolte è piuttosto limitato. Come per uccelli e mammiferi, l’attività di incremento delle collezioni è ripresa negli ultimi vent’anni, grazie alla raccolta di esemplari provenienti prevalentemente dal territorio trentino.